A distanza di 14 mesi dal suo arrivo, Iliad, sta riscuotendo un forte successo stabilizzandosi con fermezza come quarto operatore italiano per il mobile. Tra i pregi dell’operatore vi è la stabilità dei prezzi. Le condizioni rimangono le medesime e i prezzi non cambiano nonostante gli altri tendano a rimodulare. Nonostante ciò la borsa piange.

Iliad: quarto operatore in Italia

Iliad arriva alla cifra di 4 milioni di utenti dopo 14 mesi dal suo arrivo in Italia. Numeri ancora lontani dai 10 milioni che, a detta della società, porterebbero al break-even dell’Ebitda.
In particolare, nel secondo trimestre 2019 sono stati infatti più di 530mila i nuovi utenti che hanno raggiunto la Rivoluzione Iliad (erano stati 472mila nel primo trimestre dell’anno).

Lo sviluppo della rete mobile

L’operatore, che al suo esordio in Italia ha siglato un accordo con Wind per l’utilizzo della sua linea, ha effettuato investimenti (escluse le frequenze) per 161 milioni di euro nel primo semestre 2019. Attualmente conta 2.400 siti installati a fine giugno 2019 e i nuovi investimenti confermano il suo obiettivo di 3.500 siti installati entro fine anno.
Questi  investimenti, a detta della società, saranno fondamentali per offrire un servizio migliore ai propri clienti. A questo proposito si inserisce la collaborazione strategica tra Iliad e Nokia avende come obiettivo lo sviluppo di una rete mobile di ultima generazione su tutto il territorio italiano.

I numeri del gruppo

Il gruppo francese nel primo semestre ha visto crescere il fatturato a 2,6 miliardi di euro (+8,4%) con a flessione dell’utile netto del 60,8% a 91 milioni e un margine operativo lordo in discesa del 7,4% a 802 milioni. Sul Mol (+1,8% a 910 milioni in Francia) hanno pesato le perdite operative in Italia, passate da 28 a 108 milioni nonostante un fatturato che è passato da 9 milioni a 177 milioni.

Le performance in borsa

Alla Borsa di Parigi il titolo Iliad è tornato sotto quota 90 euro.
Il calo del 6,29% nella giornata di ieri è imputabile alla performance negativa dei conti semestrali lontani dal consenso degli investitori.
La performance da inizio anno è negativa di circa il 25,5% e ciò rende il titolo Iliad il secondo peggior titolo dell’indice Stoxx Europe 600 Technology.

Secondo gli analisti di Banca Imi:

I dati di Iliad confermano un run-rate dei suoi abbonati giornalieri di circa 6 mila al giorno dal picco di circa 20 mila al momento del lancio. Il prezzo è invariato da settembre 2018 a 7,99 euro, inclusi 50 GB in 4G/4G+ più 4 GB in Europa e chiamate/sms illimitati in Italia e in Europa rispetto ai 5,99 euro al lancio. Lo sviluppo della rete è coerente con il suo obiettivo di passare a un modello a costo fisso il più rapidamente possibile.