Home » Antitrust » La Spagna multa Ryanair, Volotea, Vueling e EasyJet perché fanno pagare il bagaglio a mano

La Spagna multa Ryanair, Volotea, Vueling e EasyJet perché fanno pagare il bagaglio a mano

La Spagna ha multato Ryanair, Volotea, Vueling e EasyJet per un totale di 150 milioni di euro a causa delle loro pratiche ingannevoli relative alle tariffe per il bagaglio a mano, che portano i consumatori a pagare prezzi finali superiori a quelli pubblicizzati.

Categorie Antitrust · Attualità
Vuoi leggere tutti gli articoli del network (oltre 10.000) senza pubblicità?
ABBONATI A 0,96€/SETTIMANA

La Spagna ha imposto una multa complessiva di 150 milioni di euro a quattro delle principali compagnie aeree low-cost operanti nel Paese: Ryanair, Volotea, Vueling e EasyJet. Questa sanzione arriva in risposta a pratiche commerciali giudicate scorrette, in particolare la politica di far pagare ai passeggeri per il trasporto del bagaglio a mano.

Il Contesto della Sanzione

Le autorità spagnole hanno avviato un’indagine approfondita sulle politiche tariffarie di queste compagnie, ritenendo che l’aggiunta di costi per i bagagli a mano costituisca una pratica ingannevole e abusiva. Secondo il Ministero dei Consumatori, queste pratiche portano spesso i consumatori a pagare un prezzo finale significativamente più alto rispetto a quello pubblicizzato inizialmente, compromettendo così la trasparenza e la lealtà nel mercato.

Dettagli della Multa

La multa, che ammonta complessivamente a 150 milioni di euro, è stata ripartita tra le compagnie in base alla gravità e alla frequenza delle violazioni rilevate. Il Ministero ha sottolineato che tali pratiche non solo ingannano i consumatori, ma distorcono anche la concorrenza, favorendo ingiustamente le compagnie che adottano queste politiche rispetto a quelle che includono i costi dei bagagli nel prezzo del biglietto.

La Reazione delle Compagnie Aeree

Le compagnie aeree coinvolte hanno difeso le loro politiche, affermando che le tariffe per i bagagli a mano rientrano nella loro libertà commerciale e che permettono di mantenere bassi i prezzi dei biglietti per chi viaggia senza bagagli aggiuntivi. Ryanair, in particolare, ha continuato a difendere la sua politica nonostante una precedente sentenza di un tribunale spagnolo che aveva già dichiarato “abusiva” questa pratica nel 2019.

Questa multa rappresenta un segnale forte da parte delle autorità spagnole nei confronti delle pratiche commerciali scorrette nel settore dei trasporti aerei. Potrebbe portare a una revisione delle politiche tariffarie non solo in Spagna, ma anche a livello europeo, in quanto altre autorità di regolamentazione potrebbero seguire l’esempio spagnolo. Inoltre, si prevede che le compagnie aeree debbano aumentare la trasparenza delle loro tariffe per evitare future sanzioni.

Lascia un commento