Una delle caselle chiave del Governo è quella dell’Economia e orasappiamo chi sarà il successore di Giovanni Tria: il professore di Storia, Roberto Gualtieri.

Chi è Gualtieri?

Nato a Roma nel 1966, è laureato in Storia contemporanea e ha un dottorato in Scienze storiche. Di professione docente a La Sapienza, vanta una lunga carriera politica. Da sempre vicino a D’Alema, nel 1985 entra nei giovani comunisti guidati da Nicola Zingaretti. Vent’anni più tardi è uno dei saggi chiamati a redigere il manifesto del Partito Democratico. Nel 2008 entra nella Direzione nazionale del partito, nella quale viene confermato sei anni più tardi.

La carriera in Europa

Gualtieri è europarlamentare dal 2009, avendo vinto la circoscrizione Italia centrale per il PD. Qualche mese più tardi diventa titolare nella Commissione per gli Affari Costituzionali (AFCO), della Sottocommissione per la Sicurezza e la Difesa (SEDE) e membro sostituto della Commissione per gli Affari Esteri (AFET) e della Commissione per i Bilanci (BUDG).

Un altro ruolo chiave è quello che lo vede come membro del team che ha negoziato a nome del Parlamento europeo, il Trattato di stabilità.

Autorevole e apprezzato in Europa

Gualtieri si è guadagnato stima in Europa per via dei vari incarichi che ha ricoperto, ultimo ma non ultimo la presidenza della commissione problemi economici e monetari dell’Europarlamento. La futura governatrice della BCE, in Commissione affari economici ha ringraziato per nome Gualtieri per il suo lavoro sul mercato dei capitali.