“Probabilmente veleno per topi al quadrato”: queste le parole di Warren Buffet nel maggio 2018. Meno di due anni dopo, la sua idea (forse) è cambiata.

A cena con Justin Sun

Il 23 Gennaio scorso è successo ciò che, in realtà, molti aspettavano già a Luglio 2019: una cena tra Justin Sun e Warren Buffett. Cosa c’è di speciale in una cena tra due uomini d’affari? Beh, innanzitutto da un lato abbiamo l’oracolo di Omaha. E dall’altro? Justin Sun è il CEO di TRON, una delle più famose criptovalute in circolazione dopo Bitcoin.

Il successo di Sun e di Tron

Justin Sun, alla sola età di 29 anni possiede un patrimonio che difficilmente riusciamo a quantificare: la sua Tron, infatti, è una piattaforma da record. Nasce nel 2017 sulla base di Tron Foundation, una organizzazione no-profit a Singapore e già alla fine dell’anno, dopo soli 3 mesi dalla conclusione dell’ICO, Tron registra una capitalizzazione pari a 2.2 miliardi di dollari. Eppure Tron, nella persona di Justin Sun, non si ferma qui: a Gennaio 2018 la capitalizzazione supera incredibilmente i 10 miliardi di dollari. La piattaforma Tron è come un social network: il suo scopo è quello di garantire una remunerazione diretta ai content creators, senza intermediari. Tron, infatti, permette anche agli sviluppatori di giochi di condividere la loro “creazione” senza l’utilizzo di Google Play.

Una cena con Buffett: cifre da capogiro

Dopo questi record, probabilmente, Sun è abituato a parlare in termini di milioni di dollari ed è proprio grazie a questo che è riuscito ad aggiudicarsi una cena con Warren Buffet per “soli” 4.567.888 milioni di dollari. Per la cena, è stata organizzata un’asta di beneficienza, con base d’asta 25mila dollari. In realtà, questo incontro era previsto per Luglio fu lo stesso Sun a rimandarla. La cena si è svolta ad Omaha, con la presenza di molti grandi attori dello scenario finanziario attuale tra cui Yoni Assia, amministratore delegato di eToro ( dove Tron è maggiormente scambiata).

Criptovalute “okay” e Tesla “pessimo investimento”: parola di Buffett

Molti gli argomenti trattati durante la cena, si è parlato ovviamente di Tron e di Bitcoin e Sun sembra aver notato un cambiamento nelle idee di Buffett che mai ha ben visto le criptovalute. Sun stesso, lo ha affermato in alcuni tweet:

Non troppo positiva, invece, l’opinione di Buffett su Tesla: sostiene che Elon Musk sia un ottimo imprenditore ma che Tesla non sia affatto un buon investimento.

La cena si è conclusa con alcuni doni di Sun a Buffett, in particolare il CEO di Tron ha donato 1BTC a Buffett, archiviato in un Samsung Galaxy Fold. Inutile dire che Bitcoin, subito dopo, ha subito un rialzo di circa il 16%. Ma non finisce qui: Sun ha donato 1.930.830 monete TRX ( la valuta di Tron): Perchè rilevante? Perchè il numero di monete corrisponde all’età dell’oracolo di Omaha, ossia 89 anni. Cosa ha guadagnato Sun con la cena? Non volendo considerare l’onore di discutere con Buffett, in soli 50 minuti TRX ha guadagnato il 12%.