SEGUICI SU:

DELLO STESSO AUTORE

INSTAGRAM

CORRELATI

Trump viene corretto e dichiara guerra ai social network

Il Presidente degli Stati Uniti dal suo profilo twitter dichiara che potrebbero esserci brogli elettorati e per la prima volta la piattaforma social decide di intervenire inserendo la nota “potenzialmente fuorvianti”. In risposta a questa decisioni il tycoon ha dichiarato la sua intenzione di voler firmare un ordine esecutivo contro i social network.

Cosa è successo?

Il social network più amato da Donald Trump ha osato per la prima volta “correggere” il presidente Usa bollando con la voce “verificare le fonti” due cinguettii in cui Trump evocava il rischio brogli dopo che il governatore della California, Gavin Newsom, ed altri suoi colleghi democratici hanno introdotto o stanno valutando la possibilità del voto via posta a causa del coronavirus.

La società con sede a San Francisco ha segnalato i due tweet con un link in cui si spiega che le dichiarazioni del tycoon sono prive di fondamento secondo la Cnn, il Washington Post e altri media. Dopo pochi minuti i tweet sono stati rimossi.

La reazione di Trump

In un paio di tweet pubblicati questa mattina dal suo iPhone personale, Trump ha detto che i social media stanno cercando di silenziare le voci conservatrici e devono cambiare corsa o rischiare azioni legali.

Nessuna descrizione della foto disponibile.

Questo il testo dei due tweet in cui Trump fa anche riferimento alla vicenda dei presunti brogli sul voto via posta che gli hanno causato il fact check precedente:

I repubblicani hanno la sensazione che le piattaforme di Social Media silenzino del tutto le voci conservatrici. Le dobbiamo regolamentare con forza o chiuderle per evitare che questo accada di nuovo. Abbiamo visto cosa hanno cercato di fare, ma non ci sono riusciti, nel 2016. Non possiamo permettere che accada nuovamente una versione più sofisticata della stessa cosa. Allo stesso modo di cui non possiamo permettere che il voto via posta (mail-in) avvenga su larga scala nel nostro Paese. Si tratterebbe di lasciare via libera a tutte le frodi, brogli etc sulle schede elettorali. Chiunque broglia di più vincerebbe. Allo stesso modo, i Social Media. Dovete cambiare, ORA!!!!

La decisione del Presidente

La portavoce della Casa Bianca, Kayleigh McEnany, parlando con i cronisti a bordo dell’Air Force One ha anticipato che il Presidente Donald Trump firmerà questa sera un ordine esecutivo sui social media.

Il parere di Bloomberg

Come afferma Bloomberg, non vi è però alcuna norma che consenta a Trump di avere il potere di chiudere le reti di social network che sono gestite da aziende quotate in borsa ed usate giornalmente da miliardi di persone nel mondo.

La reazione di Zuckerberg

Il proprietario di Facebook ha dichiarato:

Bisogna capire cosa intenda fare il Presidente perché non mi sembra che censurare i social perché una piattaforma si è preoccupata per la veridicità delle notizie sia una giusta reazione.

CUE FACT CHECKING

Grazie per essere arrivato fin qui

Per garantire lo standard di informazione che amiamo abbiamo dato la possibilità ai nostri lettori di sostenerci, dando la possibilità di:
- leggere tutti gli articoli del network (10 siti) SENZA banner pubblicitari
- proporre ai nostri team le TEMATICHE da analizzare negli articoli

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Nazareno Lecishttps://www.financecue.it
Studente magistrale di "Data Science, Business Analytics e Innovazione" già laureato in Economia e Gestione Aziendale. Appassionato di Economia, dell'analisi dati e dall'analisi della complessità moderna.