Tra il 20 e il 22 giugno, Rimini diventerà la capitale dell’innovazione digitale: al Palacongressi andrà in scena il Web Marketing Festival 2019. Grazie a Close-Up Engeneering, avete a disposizione il codice wmf199emed da poter utilizzare in fase di acquisto per prenotare l’ingresso a 199€ invece che 249+IVA.

Il Web Marketing Festival

Nel 2019 il WMF festeggerà la sua settima edizione e nel corso degli anni ha potuto contare partner come Google, Amazon Web Services, Facebook, UniCredit Italia, Enel Energia, Aruba, Facile.it per citarne alcuni. Quest’anno, anche CuE è tra i partner dell’evento.

I temi trattati

Tra i temi trattati quest’anno, troviamo

  • Social Media
  • Robotica
  • Intelligenza Artificiale
  • Startup & Imprenditorialità
  • Professioni Digitali
  • Open Innovation
  • Cambiamenti Climatici
  • Pubblicità

Oltre a questi, non vanno dimenticati iniziative come la Startup Competition, la più grande sfida italiana tra progetti di new business a sfondo digitale. Inoltre, ci sarà spazio per dibattiti e talk ispirazionali, show d’intrattenimento e il Digital Job Placement.

La Startup competition

Nelle passate edizioni sono stati presentati oltre 1500 progetti e sono stati stanziati e consegnati premi per un valore complessivo superiore a 750mila Euro. I vincitori, Friendz, Tommi e FitPrime hanno così potuto perseguire la loro crescita all’interno del panorama digitale internazionale.

Blockchain e criptovalute

Per quanto riguarda il programma “Blockchain e criptovalute”, il 20 giugno ci saranno i seguenti interventi:

La blockchain a supporto della digital marketing industry

Roberto Garavaglia

Management Consultant and Innovative Payment Strategy Advisor
L’intervento verte sull’impiego della blockchain a supporto della digital marketing industry, esplorando tematiche quali: loyalty 3.0, ingaggio e remunerazione tramite loyalty-tokens, fan-tokens, fan-token ICO. Si comprenderà inoltre come utilizzare questi strumenti per migliorare l’Advertising Campaign e il Return on Advertising Spend (ROAS).

La Governance intelligente nella Blockchain

Laura Cappello
Blockchain Core

La nostra specie è in costante ricerca di un metodo per ampliare non solo la conoscenza, ma anche la memoria e la capacità intellettiva. Dalla parola allo scritto, fino ad arrivare alla digitalizzazione del sapere, Internet assomiglia sempre di più ad una struttura neurale che dal singolo si espande e connette tutti noi. La
BlockChain, quale piattaforma ramificata e distribuita, supera qualsiasi barriera fisica e metafisica che, fino ad oggi, è stata di ostacolo alla replica del cervello umano. Ci siamo resi conto che non dobbiamo potenziare il singolo processore, ma sfruttare la rete di interconnessione ed introdurre concetti quali calcolo distribuito, certezza ed immutabilità dei dati. Stiamo scoprendo che non serve ricreare il nostro cervello naturale, ma è sufficiente creare sinapsi digitali interconnesse che aumentano esponenzialmente la potenza celebrale ed ampliano la nostra memoria. La piattaforma BlockChain distribuisce le risorse demandando a singoli computer il calcolo e lo storage, creando di fatto una intellighènzia diffusa. L’interconnessione comporta necessariamente un concetto di Community e, quindi, introduce la Governance nella piattaforma come parte integrante del nuovo percorso. La struttura neurale digitale, come quella naturale, necessita di un iter decisionale altrettanto distribuito per consentirne la crescita ed il successo. La BlockChain è la naturale evoluzione dell’umanità.

IoT & blockchain e il nuovo ecosistema di valore per i clienti

Gianluca Ciminata
DOT – Digital On Things

Il nuovo modello di Industria 4.0 che usa il valore dei dati e la loro tracciabilità per monetizzare la produttività offrendo cosi nuovi servizi sempre più personalizzati ai clienti.