L’Africa occidentale ha ribadito ancora una volta il concetto: l’obiettivo è lanciare una moneta unica nel 2020. Si va verso la sostituzione del Franco CFA e di altre 7 valute nazionali. La relazione sarà esaminata dai capi di Stato nel luglio 2019.

La moneta unica dell’ECOWAS

I ministri delle Finanze e i governatori delle banche centrali dei Paesi dei quindici paesi della Comunità Economica dell’Africa Occidentale (Ecowas), riuniti ad Abidjan il 17 e 18 giugno, hanno ribadito la volontà di introdurre, entro il 2020, una valuta che possa sostituire il Franco CFA (moneta ancorata all’andamento dell’euro).
Il ministro delle finanze ivoriano, Adama Kone, ha dichiarato alla stampa:
“A livello ministeriale, abbiamo stabilito una tabella di marcia”.

Progetto antico: è la volta buona?

Il progetto risale al 1983, ma il suo lancio è stato posticipato più volte. Ora però i leader economici hanno dato un’accelerata all’iniziativa anche se non si conoscono ancora né il nome della nuova moneta (pare che potrebbe chiamarsi ECO ma è presto per dirlo), né i simboli, né il tasso di cambio o il modello della banca centrale.

Potrebbe essere la svolta anche per altri Paesi africani

L’ECOWAS sta portando avanti il ​​discorso, cosa che dovrebbe far sì che altre organizzazioni regionali si siedano e guardino, specialmente la Comunità dell’Africa orientale (EAC).