Bitcoin: intesa storica quella tra Alibaba e Lolli? Il commercio può essere un nuovo strumento per “connettere le persone”?

E-commerce e bitcoin

Che gli asiatici, spesso, siano più “avanti” non è solo uno stereotipo probabilmente. L’intesa tra il sito cinese di ecommerce Alibaba e l’app Lolli è, però, più di un gioco.

Essere single frutta miliardi di dollari

Il “Giorno dei single” in Cina è una ricorrenza piuttosto particolare. Perché? Innanzitutto, la festa si celebra il 11 novembre. Questa data è stata indicata proprio perché l’uno rappresenta l’individuo solitario. Il vero motivo per cui la festa é però particolare, é  che la popolazione tende a spendere molto. Nel 2017 infatti, sono stati spesi circa 168 miliardi di yuan( ossia circa 25 miliardi e mezzo di dollari).

Essere rimborsati in bitcoin potrebbe essere la svolta

Come già detto, la ricorrenza è piuttosto sentita da parte della popolazione. Fatto sta, che nel 2018 sono stati spesi 31 miliardi di dollari: quindi un significativo aumento rispetto all’anno precedente. La vera innovazione, però, sta nel fatto che il colosso cinese in collaborazione con l’applicazione di Alex Adelman( un’app per per acquisti in rete)  potrà offrire per ogni acquisto un rimborso del 5% in bitcoin. Il rimborso avrà il seguente funzionamento: l’unità di Bitcoin utilizzata per il rimborso sarà la Satoshi che equivale a 0,00000001 Btc.

L’evoluzione del commercio

Attualmente questo sistema dei rimborsi è stato pensato solo per gli Stati Uniti d’America ma, il CEO di Lolli, Adelman, ha dichiarato di voler espandere entro il prossimo anno il sistema a livello globale. Al momento,questa non è l’unica collaborazione di questo tipo: infatti, anche una delle più importanti applicazioni per i Bitcoin, Fold, collabora con il servizio di Airbnb. Questo sistema prevede un rimborso massimo del 3% in bitcoin ogni volta si utilizzi il servizio di Airbnb. Sarà il colosso cinese a rivoluzionare gli acquisti ecommerce?