Home » Chi sono i più ricchi di Italia? Ferrero in cima alla classifica

Chi sono i più ricchi di Italia? Ferrero in cima alla classifica

Da Giovanni Ferrero a Leonardo del Vecchio, da Giorgio Armani a Silvio Berlusconi. Scopriamo chi sono gli uomini più ricchi d'Italia di questo 2021.

Categorie Finanza

Ad aprile, Forbes pubblicava Billionaires 2021. La trentacinquesima classifica della rivista aveva premiato Jeff Bezos come l’uomo più ricco del mondo con un patrimonio di oltre 177 miliardi. Si tratta del quarto anno consecutivo che il proprietario di Amazon occupa questa titolo. Subito sotto di lui, l’iconico Elon Musk con ben 151 miliardi di dollari, cifra accumulata soprattutto nell’ultimo anno. Tra i 2755 miliardari della lista (660 in più rispetto al 2020) hanno trovato posto 51 nomi italiani, primo fra tutti Giovanni Ferrero, con 35,1 miliardi di dollari. Presenti anche Giorgio Armani, Leonardo Del Vecchio, la famiglia Berlusconi e la new entry di quest’anno John Elkann; il CEO della holding di casa Agnelli, Exor ha compiuto il suo debutto tra i miliardari del nostro Paese con un patrimonio di 2 miliardi.

La sfida tra Ferrero e Del Vecchio

Per tutto l’anno, la testa della classifica è stata contesa tra due imprenditori: il primo di questi è Giovanni Ferrero, amministratore delegato di Ferrero, la famosa e storica impresa dolciaria italiana. Il secondo è Leonardo Del Vecchio, fondatore di Luxottica. Come detto, nei primi mesi del 2021 Forbes indicava Ferrero come l’uomo più ricco di Italia. Verso la metà di novembre c’era stato tuttavia un aggiornamento della posizione, quando il patrimonio di Del Vecchio che era cresciuto in quel periodo di circa 650 milioni, raggiunse la cifra complessiva di 35 miliardi, contro i 33,4 miliardi detenuti da Ferrero nel medesimo periodo.

Ferrero
Nutella è uno dei principali prodotti di casa Ferrero – credit: Wikipedia

Con l’ulteriore aggiornamento di dicembre, sempre secondo le stime di Forbes, la situazione torna a vantaggio di Giovanni Ferrero, ad oggi l’uomo più ricco di Italia con 33,3 miliardi di dollari. Nel 2020 Ferrero aveva chiuso l’anno con lo stesso titolo e un patrimonio valutato per più di 24 miliardi. In ogni caso, tutte i numeri a livello di classifica mondiale, sono consultabili in qualsiasi momento e in tempo reale attraverso il Real Time Billionaires di Forbes.

ExilorLuxottica

Ad aprile, la ricchezza di Del Vecchio si aggirava attorno a un valore di 25,8 miliardi; il presidente di Luxottica ha quindi visto accrescere il proprio capitale di quasi 10 miliardi in soli sette mesi. Come si spiega questo guadagno in così breve tempo? La risposta è sicuramente il successo riscontrato dalla sua ExilorLuxottica quest’anno. L’azienda che produce occhiali per il mercato internazionale ha infatti visto crescere il proprio fatturato di circa il 9% rispetto al 2020, fino a oltre 14 miliardi di euro.

Tale risultato deriva dalla collaborazione effettuata con Meta per la produzione dei Ray-Ban Stories. Questi veri e propri smart-glasses dotati di fotocamera da 5 megapixel, permettono di catturare foto e brevi video; offrono inoltre la possibilità di condividere questi contenuti sui social tramite la connessione con l’applicazione Facebook View. Del Vecchio è infine il principale azionista del Gruppo Mediobanca, detenendo una quota di partecipazione al capitale pari al 18,90%.

Ferrero

Ferrero nasce negli anni quaranta come una semplice pasticceria di Alba, in provincia di Cuneo. Si è poi distinto nell’universo sino a diventare l’amato brand che noi tutti conosciamo e che rappresenta il secondo produttore di biscotti al mondo. Di recente ha scelto di espandersi nel Regno Unito acquistando prima l’impresa di cereali Eat Natural e successivamente la compagnia Burton’s Biscuits, la società inglese proprietaria di alcuni dei più importanti brand di biscotti. Il colosso mondiale della chocolate confectionery è poi entrato nel mondo dei gelati e dei ghiaccioli, che in Italia rappresentano attualmente un mercato da 1,9 miliardi di euro.

Ferrero
La prima pasticceria Ferrero nella città di Alba – credit: Wikipedia

Gli altri Paperoni

Subito dopo Del Vecchio, troviamo alla terza posizione l’ingegnere Stefano Pessina, presidente della multinazionale farmaceutica Walgreens Boots Alliance, che possiede un patrimonio di circa 9,5 miliardi. A Massimiliana Landini Aleotti, proprietaria dell’azienda farmaceutica Menarini, con 9,4 miliardi spettano il quarto posto e il titolo di donna più ricca d’Italia. Reduce da una serie di importanti novità quali il trasferimento in Olanda della società Mediaset e le discussioni sulla sua eventuale presidenza per la Repubblica, l’ex premier Silvio Berlusconi conserva il quinto gradino con 7,5 miliardi.

Giorgio Armani scende al sesto posto dopo una perdita di quasi 2 miliardi rispetto all’anno scorso, seguono Piero Ferrari, figlio del noto Enzo Ferrari, al settimo posto e Gustavo Denegri, presidente dell’azienda di biotecnologia italiana DiaSorin, all’ottavo. Chiudono la lista delle prime dieci posizioni, il presidente della società Campari (Luca Garavoglia) e i fratelli Perfetti, proprietari di Perfetti Van Melle, il gruppo italo-olandese specializzato nella produzione e nel commercio di caramelle e di grandi marchi come Mentos e Chupa-Chups.

La classifica europea

Tra gli uomini più ricchi d’Europa, al primo posto il francese proprietario del gruppo del lusso LVMH, Bernard Arnault (150 miliardi) e in seconda posizione lo spagnolo Amencio Ortega, fondatore di Zara (77 miliardi). Seguono i due francesi Francoise Bettencourt Meyers (73,6 miliardi) e François Pinault (42,3 miliardi). Quinti e sesto in classifica i tedeschi Beate Heister e Karl Albrecht Jr. (39,2 miliardi) e Dieter Schwarz (36,9 miliardi). Il nostro Paese spunta invece al settimo posto con Giovanni Ferrero, unico italiano ad occupare un posto nella Top 10 Europea. I fratelli francesi Wertheimer, proprietari di Chanel, condividono l’ottava e la nona posizione (34,5 miliardi). Decimo posto per il russo Alexey Mordashov (29,1 miliardi).

Lascia un commento